Superando del 13/03/2023

Avevamo dato spazio, lo scorso anno, al progetto di ricerca su Accessibilità e uso equo degli ascensori e al relativo questionario (Ascensori: esperienza d’uso e sicurezza), proposto da un gruppo di lavoro dell’Università IUAV di Venezia (già Istituto Universitario di Architettura di Venezia), allo scopo di verificare le criticità nell’utilizzo di un ascensore da parte di ogni tipo di utente.
Nell’àmbito del medesimo studio vi è uno specifico filone riguardante le persone sorde o con ipoacusia, che ne ha visto circa trecento rispondere al questionario, facendo in particolare emergere il timore di non poter comunicare con l’esterno in caso di emergenza e blocco dell’ascensore, con la necessità di dispositivo che consenta di guardare l’operatore e inviare eventuali messaggi di testo.
Ora i ricercatori dello IUAV, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna, hanno messo a punto un test sperimentale in ambiente controllato in laboratorio, che verrà predisposto nelle ultime due settimane di marzo, all’interno di una cabina di ascensore fornita da un’azienda di settore e posizionata presso il Laboratorio di Psicologia Ambientale e Psicoacustica della stessa Università di Bologna (Viale Berti Pichat, 5).
Ogni persona sorda o ipoacusica che voglia quindi prestare volontariamente un po’ del proprio tempo per effettuare tale test, potrà farlo tramite questo link. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: Giovanni Perrucci (gperrucci@iuav.it).