ILARIA GALBUSERA A TEDx BERGAMO

La manifestazione TEDx Bergamo, che si è svolta sabato 16 marzo 2019 presso il Teatro Sociale di Bergamo Alta, è giunta al suo quinto anno. L’evento nasce con l’intento di coinvolgere la comunità, le organizzazioni, gli attori locali in un’appassionante esperienza di ispirazione e crescita. Protagonisti sono persone e cittadini dalla formazione più diversificata che desiderano partecipare ad un momento di forte aggregazione e condividere le loro migliori idee con il mondo. Focus sui grandi temi di interesse globale: dalla medicina, alla salute e biologia, dalla storia alle scienze filosofiche, dal fascino ritrovato per l’archeologia alle visioni di uno spazio da esplorare. E ancora temi che smuovono gli animi di ciascuno di noi. Una vera “eco sonora” di idee e punti di vista ed esperienze con un forte potenziale innovativo. TEDxBergamo è “l’evento nell’evento”, dove i protagonisti sono i partecipanti, gli speakers e gli sponsor. Ognuno ha il suo spazio di network e condivisione. A TEDx Bergamo ha partecipato anche Ilaria Galbusera, capitana della Squadra Nazionale Italiana di Pallavolo Femminile Sorde (dove milita da più di 10 anni) e Benemerita della Fondazione “Pio Istituto dei Sordi”, che ha spiegato che “la sordità è un limite che può essere superato, la sordità è una mancanza che può essere compensata”.

 

Ilaria Galbusera, 28 anni, bergamasca, è sorda dalla nascita, ma ha saputo trasformare la sua disabilità in un’opportunità. Laureata in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo, lavora in banca. Medaglia d’oro al valore atletico, con la maglia azzurra ha vinto la medaglia d’argento alle Deaflympics 2017 a Samsun in Turchia, e insieme alle sue compagne, il premio come atleta paralimpico dell’anno 2017. Nel dicembre del 2018, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella le conferisce il titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana per “l’impegno e la passione con cui fa dello sport uno strumento di conoscenza e inclusione delle diversità”. Attiva da molti anni nel sociale, collabora a livello nazionale alla realizzazione di campi estivi sportivi per l’integrazione di bambini e ragazzi con disabilità uditiva. Sul piano internazionale, è stata promotrice di un viaggio in Ghana per aiutare la Federazione locale sordi che, per mancanza di fondi, non aveva potuto partecipare alla competizione olimpica. Ilaria è inoltre co-regista di un video-documentario intitolato “Il Rumore della Vittoria” che racconta la storia di sei atleti sordi.